Amplificatori per chitarre

Nelle chitarre elettriche così come nei bassi elettrici le vibrazioni delle corde sono trasformate dal o dai pick-up in impulsi di tipo elettrico. Le onde sonore create dalle corde praticamente non sono udibili e il segnale elettrico creato dai pickup è talmente lieve che ha bisogno, per essere udito, di amplificazione. Ecco perché chiunque usa chitarre elettriche deve ricorrere anche all’uso di amplificatori per chitarre.

Esistono anche amplificatori per chitarre acustiche, utili specialmente se usate all’esterno. In effetti i primi amplificatori per chitarre non sono stati creati per le chitarre elettriche ma bensì per quelle acustiche. 

Fino alla fine degli anni ’20 esistevano sistemi di amplificazione sonora ma la loro mole, costo e la difficoltà a collegarli a impianti elettrici civili rendevano il loro uso estremamente complicato. Nel 1928 la Stromberg-Voisinet fu la prima ditta a produrre un amplificatore elettrico per strumenti a corde. Questo modello, a detta di molti musicisti, produceva suoni dal tono insoddisfacente e aveva problemi di affidabilità. Non ebbe successo commerciale, ma creò l’idea di un amplificatore di dimensioni ridotte e quindi facilmente trasportabile. Nel 1932 la Electro String Instruments produsse una modello di amplificatori per chitarre che usava pickup magnetici per strumenti a corda, una cassa in legno con l’amplificatore elettrico montato al suo interno e munita di una maniglia per facilitarne il trasporto. Questo è la filosofia che i produttori di amplificatori per chitarre seguono anche oggi. 

Il boom degli amplificatori per chitarre corrisponde, ovviamente, con la diffusione delle chitarre elettriche. Siamo nei primissimi anni ’50 e ancora una volta troviamo come protagonista in questa svolta epocale il genio indiscusso di Leo Fender con i suoi modelli Fender Twin, Fender Champ e Fender Bassman. 

Nella storia degli amplificatori per chitarre non possiamo non citare la nascita nel 1962 della Marshall e nel 1968 della Orange. Questi due produttori, insieme alla Fender, sono tutt’oggi i punti di riferimento per ogni chitarrista e per il mercato degli amplificatori per chitarre.

Ogni modello di amplificatori per chitarre è composto da tre elementi principali:

  • Preamplificatore: ha la funzione di aumentare il gain del segnale sonoro ricevuto dai pickup.
  • Finale di potenza: fornisce un guadagno di corrente al segnale del preamplificatore permettendo così di trasferire potenza elettrica agli altoparlanti.
  • Altoparlanti: Convertono il segnale elettrico amplificato in onde sonore.

Sia il preamplificatore che il finale di potenza possono essere costruiti con valvole o transistor. Le prime, considerate da molti musicisti il non plus ultra, sono più delicate e ovviamente più costose dei transistor. 

Possiamo dividere gli amplificatori per chitarre in quattro famiglie:

  • Amplificatori combo: i tre elementi sono contenuti nello stesso corpo 
  • Amplificatori stack: la preamplificazione e il finale di potenza sono in una unità mentre gli altoparlanti sono separati.
  • Amplificatori rack: I tre componenti sono montati in tre unità diverse. Ideali per suonatori più esperti, hanno il disavvantaggio di essere più costosi e più difficili da mettere a punto.
  • Amplificatori Stomp Amp: dalle dimensioni degli effetti a pedale per chitarra. Incorporano il preamplificatore e il finale e devono essere collegati a una normale cassa per chitarra. Pratici da trasportare, non hanno una resa al pari degli altri.

La scelta dell’amplificatore è importante per ogni chitarrista. Quale scegliere dipenderà dal tipo di risultato che si vuole ottenere, dal tipo di musica che si suona e anche dal luogo dove intendiamo suonare. Una scelta del genere richiede esperienza, e chi è alle prime armi si ritrova spesso a non sapere quale scegliere. Se abiti nelle zone di Lugano, Como, Bellinzona, Locarno e tutto il Ticino, vieni a trovarci. Potremmo darti alcuni consigli prima che tu proceda all’acquisto. Abbiamo un vasto assortimento di amplificatori per chitarre e ci piace parlare di musica!

Continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'uso dei cookie. -

Die Cookie-Einstellungen auf dieser Website sind auf "Cookies zulassen" eingestellt, um das beste Surferlebnis zu ermöglichen. Wenn du diese Website ohne Änderung der Cookie-Einstellungen verwendest oder auf "Akzeptieren" klickst, erklärst du sich damit einverstanden.

Schließen